Le condanne di Ciarrapico

Due post più sotto parlavo della difesa di Ciarrapico fatta da Feltri su Libero.

Parlandone con alcuni amici è venuto fuori che, a parte i trascorsi fascisti dei quali tutti parlano, Ciarrapico è anche stato condannato varie volte in via definitiva. Su Wikipedia (link) ho trovato riferimenti a condanne per bancarotta fraudolenta e finanziamento illecito ai partiti, ma pare, cercando in internet, che ci siano in giro molte altre condanne non definitive.

Ci sono tre cose in particolare che mi fanno riflettere.

La prima è che questa precisazione l’ho avuta da un mio amico prete, quindi forse non proprio tutta la Chiesa sta con Berlusconi, e questa è una buona notizia.

La seconda è che non capisco perché i giornali insistono tanto sul problema fascista, ma così poco sul resto. Non aveva forse detto Berlusconi che non avrebbe candidato persone con condanne definitive? O rientrano forse queste nelle eccezioni politiche delle quali parlava? E perché Veltroni non dice nulla al riguardo?

La terza è che una delle condanne definitive di Ciarrapico è per una questione, il Banco Ambrosiano di Calvi (link al Corriere), nella quale era pesantemente coinvolta la P2.

Mi fa senso in particolar modo quanto riportato su Wikipedia, e cioè che Ciarrapico ha sempre evitato di risarcire i danni civili legati alle sue condanne, cambiando continuamente residenza.
[tags]ciarrapico[/tags]

2 Commenti a “Le condanne di Ciarrapico”

  1. sensibile scrive:

    Quindi? cosa cè di strano?

  2. grandaniele scrive:

    Come al solito i politici preparano una frase eclatante, per accattivarsi il consenso delle folle, per poi smentirla nei fatti. Anche Veltroni ha dovuto “cedere” alle pressioni delle varie componenti interne al partito. I politici di “potere” difficile eliminarli, anche perchè non si fanno di certo problemi morali a cambiare..colore politico.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "OK, accetto" permetti il loro utilizzo. Puoi trovare maggiori informazioni nella pagina dedicata alla privacy.

Chiudi