Effetto serra e freddo polare

In treno mi è caduto l’occhio sul giornale del mio vicino e, in particolare, su una vignetta, di cui non ricordo i dettagli, ma solo il concetto generale.
Un tizio, sotto una giaccone pesantissimo e tutto ricoperto di ghiaccio e neve, scriveva una lettera di protesta o qualcosa del genere, il cui testo aveva un contenuto tipo “ma non si era detto che la temperatura della terra si stava alzando?”

Pur strappandomi un sorriso, questa vignetta contiene una informazione sbagliata.

L’innalzamento della temperatura media terrestre dovrebbe infatti portare ad una riduzione della Corrente del Golfo cosa che, pare, stia già succedendo. La diretta conseguenza sarebbe una sensibile diminuzione della temperatura in Europa.

Il riscaldamento terrestre, quindi, non è affatto in contraddizione con il raffreddamento europeo che anzi ne può essere diretta conseguenza.

4 Commenti a “Effetto serra e freddo polare”

  1. Latifah scrive:

    Rabbrividiamo… in tutti i sensi.

  2. Charlie FermateLaPioggia scrive:

    Scenari preoccupanti allora.. a Milano era da vent’anni (così dicono) che non nevicava tanto.

  3. Sirè scrive:

    Praticamente, non esiste più la mezza stagione?

  4. settolo scrive:

    beh… prima di poter dire che questo è l’effetto dell’innalzamento della temperatura ne deve passare parecchia di acqua sotto i ponti.
    Io contestavo proprio che si tentasse un collegamento (comunque inverso a quello corretto) tra questo freddo e l’effetto serra 😛


Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "OK, accetto" permetti il loro utilizzo. Puoi trovare maggiori informazioni nella pagina dedicata alla privacy.

Chiudi