P2 e piano di rinascita democratica

Ispirato dalla visione dello spettacolo di Luttazzi di cui parlavo ieri, sono andato a cercare un po’ di informazioni sulla P2. Giusto punto di partenza e di riferimento, l’enciopledia libera wikipedia (link).

Nel seguito qualche stralcio da documenti vari correlati alla voce su wikipedia e in conclusione alcune mie osservazioni.

Piano di rinascita democratico (testo integrale):
Qualora invece le circostanze permettessero di contare sull’ascesa al Governo di un uomo politico (o di un’equipe) già in sintonia con lo spirito del club e con le sue idee “ripresa democratica”, è chiaro che i tempi dei procedimenti riceverebbero una forte accelerazione anche per la possibilità di attuare subito il programma di emergenza e quello a breve termine in modo contestuale all’attuazione dei procedimenti sopra descritti.

Piano di rinascita democratico (voce wiki):
Il cosiddetto “Piano di Rinascita Democratica”, parte essenziale del programma piduista, consisteva in un assorbimento degli apparati democratici della società italiana dentro le spire di un autoritarismo legale che aveva al suo centro l’informazione. I suoi obiettivi essenziali consistevano in una riforma della giustizia che comprendesse la SEPARAZIONE DELLE CARRIERE dei magistrati e il conseguente assoggettamento di questi al potere esecutivo, il controllo dei mezzi di comunicazione da parte dei un organismo centrale dipendente dal governo (specialmente le TV), l’acquisto di controllo sulla carta stampata ( Corriere della Sera) comprandola tramite movimenti azionari, il ridimensionamento del ruolo del Presidente della Repubblica con il passaggio, tra l’altro del comando delle Forze Armate nelle mani del Ministero dell’Interno.

Lista degli appartenenti alla P2 (dalla voce wiki sulla P2):
[…] Silvio Berlusconi (a quel tempo non ancora in politica) […]

C’è solo di che divertirsi a cercare analogie tra il piano preventivato dalla P2 e quanto sta succedendo in Italia. Il problema è che le cose sono così tante, che servirebbe troppo tempo e troppo spazio sul blog per elencarle tutte. La cosa bella è che sono così tante che bastano 2 minuti di ricerca per trovarne abbastanza.p2

1 Commento a “P2 e piano di rinascita democratica”

  1. Enri scrive:

    L’ultimo vero golpista è stato il Principe Valerio Iunio Borghese.

    Questa qua è roba da ridere.

    E poi wikipedia non fa testo; è faziosa in un modo assurdo.
    Tra l’altro tralascia di dire che tra i famosi p2isti c’era anche D’Alema; chissà come mai il buon Silvio invece di far cadere il governo nella ormai storica votazione sulla guerra dei Balcani, lo ha sostenuto.
    Per altre coincidenze rimando a questo link: http://www.uonna.it/ragnatela6.htm


Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "OK, accetto" permetti il loro utilizzo. Puoi trovare maggiori informazioni nella pagina dedicata alla privacy.

Chiudi