Sciopero dei blog

Alessandro Giglioli dal suo blog lancia un’interessante iniziativa contro la famigerata legge che obbligherà anche i blog, come le testate giornalistiche professionistiche, all’obbligo di rettifica entro 24 ore. Per inciso, si tratta di una legge che contiene una norma a mio avviso assurda, che viene definita “ammazza internet” e che, molto probabilmente, porterà tra le altre cose mi porterà a chiudere questo blog: non ho alcuna intenzione di impegnarmi ad essere sempre reperibile via mail e a modificare questo blog a richiesta, per evitare multe salatissime.

Si tratta di uno sciopero dei blog, cioè una giornata di silenzio dei blogger e, per estensione, di tutti gli utenti attivi su internet. Silenzio sui blog e sui vari social network: Facebook, FriendFeed, Twitter e gli altri.

In molto hanno già aderito (lista 1, lista 2) e in molti altri aderiranno. Anche io aderisco e invito tutti i (pochi) lettori di questo blog a fare altrettanto e a far circolare la notizia.

5 Commenti a “Sciopero dei blog”

  1. L'espresso | Piovono rane » Blog Archive » 14 luglio: è on line Diritto alla Rete di Alessandro Gilioli scrive:

    […] Controcopertina, Kerosenectute, Blitzkrieg Dope, il Rompiblog, Daniele Sensi, E Carmen Sandiego?, e Settolo, Variazioni sul tema, Click on air, Antonio Consoli, Luca Rinaldi, Milocca, Eleonora Formisani, […]

  2. Tommaso scrive:

    ciao,
    quando sarebbe lo “sciopero”?

    grazie!

  3. settolo scrive:

    il 14 luglio. Ho dimenticato di riportarlo… ma comunque seguiranno dettagli a tempo debito.

  4. Serena scrive:

    perche non un sciopero del internet? silenzio nel web…

  5. ?????????? ???????????? nikon scrive:

    Mi trova il tuo blog con google e devo dire che questo è tra i migliori articoli ben scritti che ho visto in un tempo lungo .


Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "OK, accetto" permetti il loro utilizzo. Puoi trovare maggiori informazioni nella pagina dedicata alla privacy.

Chiudi