Archivio di ottobre 2008

Notizie che fanno vomitare

giovedì 30 ottobre 2008

Fanno vomitare nel senso letterale del termine, cioè che danno la nausea.

Questa è la sensazione che ho provato leggendo questo articolo di Curzio Maltese che descrive la sua personale esperienza ieri in piazza Navona. Questo che riporto qui è solo l’inizio:

Davanti al Senato è partita la prima carica degli studenti di destra. Sono arrivati con un camion carico di spranghe e bastoni, misteriosamente ignorato dai cordoni di polizia. Si sono messi alla testa del corteo, menando cinghiate e bastonate intorno. Circondano un ragazzino di tredici o quattordici anni e lo riempiono di mazzate. La polizia, a due passi, non si muove.

Poi a pranzo vengo a sapere dai colleghi che se n’è parlato ieri sera a Matrix e, arrivato a casa, trovo vari video dell’accaduto, video che mostrano l’accaduto da diversi punti di vista: metto il link a due, uno smaccatamente di destra e uno che sembra imparziale, ma non lo è; non ho trovato video schierati a sinistra e sarebbe molto interessante approfondire perché nessuno mostra immagini di quando vengono estratte le spranghe e dell’assetto dei due schieramenti appena prima dell’inizio degli scontri, ma tant’è.
Solo qualche raro interessante post in giro, tipo questo lunghissimo su Ciccsoft che va decisamente oltre l’accaduto e presenta un punto di vista la situazione generale in Italia.

La mia opionione è che questi siano fatti di una gravità che non può essere espressa a parole.

Gente che va in piazza col solo scopo di picchiarsi e strumentalizzare una protesta diffusa, delegittimandola. E intendo sia quelli di destra sia quelli di sinistra, anche se tra spranghe e caschi per me c’è una certa differenza. A me pare che la differenza tra ciò che sta succedendo ora e ciò che succedeva ai tempi dello Squadrismo sia decisamente poca.

Le brutte notizie non vengono mai sole e oggi è saltata l’unione sindacale da CGIL, CISL e UIL sul tema del contratto unico. Temo che nella mia azienda inizierà un periodo di scioperi selvaggi.
Preferirei dover protestare per una cosa soltanto, ce ne sarebbe già abbastanza.

Contro chi scrive sui muri

mercoledì 29 ottobre 2008

Pare che si vogliano inasprire le pene contro chi scrive o disegna sui muri.

Non so se è giusto o sbagliato, ma è certamente strano che lo proponga chi ha depenalizzato il falso in bilancio. O no?

Zoro parla a Veltroni

domenica 26 ottobre 2008

Bel video di Zoro (via Mantellini). (altro…)

Protesta su scuola e università

sabato 25 ottobre 2008
Speciale Università su Ciccsoft

Speciale Università su Ciccsoft

Inizia su Ciccsoft uno speciale dedicato a scuola e università che, a giudicare dal primo post, si prospetta interessante.

Questo post spiega, tra l’altro, la differenza tra riforma Gelmini e crisi dell’università, determinata invece soprattutto dalla legge 133.

La bancarotta dell’Islanda

sabato 25 ottobre 2008

Su Macchianera interessante punto di vista sulla bancarotta dell’Islanda.

Nell’epoca della deregulation e della globalizzazione finanziaria le banche islandesi si sono indebitate facendosi prestare valuta straniera (per lo piu yen giapponese che da anni viene prestato a tassi molto convenienti, vicini allo 0%) per investire in attività rischiose ad alto rendimento (tra cui i famigerati titoli subprime) lucrando quindi sulla differenza tra (alto) rendimento degli investimenti e costo (basso) del debito.

Polizia nelle scuole

mercoledì 22 ottobre 2008

La Repubblica titola che Berlusconi vuole mandare la polizia a sgomberare le scuole occupate.

Mi pare un’idea di una gravità inaudita. I divieti per gli studenti di manifestazioni e occupazioni sono lontanissimi nel tempo e nello spazio. In Cina c’erano i carri armati contro gli studenti, e il mondo s’indignò tanto che ancora se ne parla.

Qui, invece, si finge di dimenticare, e neanche i giornali ne parlano, che non sono solo gli studenti a protestare, ma anche maestri, professori e ricercatori vari.
A Ferrara il rettore ha fatto la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico come che niente stesse succedendo, soltanto che i professori hanno occupato il rettorato per consegnargli un doumento di protesta contro la riforma. Mandiamo la polizia?

Aggiornamento: Berlusconi, come avviene sempre più spesso, dice una cosa e poi ritratta.

Mouse sul nuovo MacBook

giovedì 16 ottobre 2008

Sto leggendo ovunque recensioni di ogni genere sul nuovo MacBook presentato 2 giorni fa da Apple, alcune entusiastiche alcune critiche.

Le cose da dire sono effettivamente tante, ma possibile che nessuno abbia notato che togliendo la porta USB dal lato destro del portatile non è più possibile collegare un mouse? O almeno non è possibile collegare facilmente un mouse col filo (e normalmente i mouse piccoli per i portatili hanno il filo corto).

Per me si tratta di una piccola, ma gravissima mancanza, tanto grave che se dovessi cambiare ora il Mac che uso ci penserei molto, molto bene prima di comprarne un altro.

Update: farfintadiesseresani mi fa notare che i MacBook non hanno mai avuto la porta USB sulla destra; in effetti, il mio confronto è col MacBook Pro (il modello che sto usando), che l’aveva e ora non l’ha più.

Gli episodi razzisti non si contano più

martedì 14 ottobre 2008

Mi disturba che ogni giorno ci sia da raccontare un episodio razzista.
L’ultimo addirittura colpisce il lavoro di alcuni bambini delle elementari, colpevoli di essere troppo poco razzisti e aver rappresentato altri bambini di colore.

Questa Italia fa schifo.

Lasciare le cose

lunedì 13 ottobre 2008

Domenica è stata l’ultima volta che ho partecipato ad un attività con il gruppo di Ferrara, gruppo che era rimasto uno dei legami più significativi con la mia città o, almeno, uno di quelli che mi obbligava ad andarci più spesso.
Si tratta di un gruppo di persone al quale dedicavo il mio tempo da qualcosa come 16 anni.

Il saluto è stato per me un momento piuttosto doloroso e certamente malinconico, anche se ben mascherato. Sono però scappato immediatamente con la coda tra le gambe, anche perché di punto in bianco ero diventato completamente un pesce fuor d’acqua.

Credo che in molto pochi si siano accorti di queste sensazioni che stavo vivendo.

Comunque inizia una nuova avventura a Bologna e non vedo l’ora di viverla.

I reati di oggi di Berlusconi

venerdì 10 ottobre 2008

Cito da La Repubblica: le parole di Di Pietro sulle dichiarazioni di oggi di Berlusconi:

17:20 Di Pietro: “Meno male per Berlusconi che c’è il lodo Alfano…”

“Berlusconi ha fatto bene a farsi il lodo Alfano…”. A parlare è Antonio Di Pietro, ma il tono è sarcastico. “Ha fatto bene dice il leader di Iv – perchè altrimenti dopo le dichiarazioni di oggi dovrebbe rispondere di diversi reati. Glieli elenco: turbativa di mercato, aggiottaggio, abusiva attività finanziaria, abuso di informazioni privilegiate”.

Effettivamente parlare di sospensione dei mercati, consigliare di acquistare due particolari aziende e quant’altro ha detto oggi mi pare un poco scorretto, giusto per usare un eufemismo.
Lo dice con più parole anche Massimo Riva.