Archivio di maggio 2008

Mare

sabato 31 maggio 2008

Questi tre giorni li passo al mare con i miei genitori, sperando che qualche amico mi raggiunga almeno la sera.

Ci voleva.

Squadrismo e storia

mercoledì 28 maggio 2008

squadristi

Ricordo distintamente cosa diceva la mia professoressa di Storia delle Superiori riguardo all’inizio degli anni del fascismo.

Quella donna era una gran persona, anche se pochissimo amata dagli studenti perché decisamente esigente, ma anche decisamente brava e preparata.

Ci diceva che i primi episodi di squadrismo erano portati avanti da alcune frange estreme di destra che erano in qualche modo appoggiate, in privato, dal partito stesso. In pubblico, però, Mussolini e i suoi condannavano senza appello gli episodi che accadevano.
Mi pare che l’apparenza sia esattamente la stessa dei fatti di questi giorni. Spero che la sostanza sia profondamente diversa, o almeno le conseguenze.

Inutile dire che è una speranza nella quale conto sempre meno. Ieri sera a cena con amici si parlava se gli sviluppi della situazione italiana saranno più simili agli anni Venti o agli anni Settanta. In ogni caso, tutti concordavamo nel dire che le cose si metteranno male.

Giro in moto

domenica 25 maggio 2008

Giro in motoIeri ho approfittato per la prima volta di una serie di circostanze favorevoli, vale a dire essere a Pianoro nel fine settimana, il sole e un po’ di tempo a disposizione, per farmi il primo giro serio in moto, con partenza e arrivo nel cuore delle strade belle e tortusose.

Un giro breve, ma soprattutto il ritorno da Sasso Marconi verso Pianoro, passando da Badolo, mi è sembrato piuttosto impegnativo, anche considerando che era la prima uscita.

Accidenti però che soddisfazione!!!

Governo Berlusconi /2

venerdì 23 maggio 2008

Ne avevo sentito parlare in ufficio, ma non avevo riferimenti precisi e, quindi, non ne ho voluto parlare prima.

Ora, grazie al Finestraio, trovo i riferimento che cercavo su Repubblica riguardo alla piccola norma infilata nel decreto sicurezza che però parrebbe avere l’effetto di aiutare Berlusconi nel suo processo per falsa testimonianza.
Si torna a parlare di leggi “ad personam” e non se ne sentiva la mancanza.

Inoltre, proprio mentre qui si parla di nucleare, sempre Repubblica pubblica in prima pagina la notizia che negli Stati Uniti ormai l’energia prodotta dal vento supera quella nucleare ed è un trend in continua crescita.

Theremin

giovedì 22 maggio 2008

Leggevo del Theremin su L’Indignato e mi sono incuriosito, tanto da andare a leggere cosa ne scrive Wikipedia. Dalla descrizione non pensavo, però, che si potessero ottenere sequenze di note.

Il video, invece, mostra il contrario. Strabiliante.

Governo Berlusconi

giovedì 22 maggio 2008

Cominciamo bene: si parla di centrali nucleari e si aggiunge un piccolo emendamento ad un decreto del governo Prodi per salvare Rete4.

Naturalmente, c’è anche il reato di clandestinità, ma per quello basta la citazione di Brecht del post precedente.

Bertolt Brecht, Nazismo e oggi

martedì 20 maggio 2008

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare.

Bertolt Brecht

Questo passo è stato citato da mio padre ieri sera a cena. E’ stato scritto da Brecht pensando al Nazismo tedesco.

Noto qualche somiglianza con la situazione attuale.

Coppa america, numero 33

domenica 18 maggio 2008

Settolo e De Angelis a Valencia nel 2007La situazione della prossima Coppa America si sta lentamente delineando.

Il giudice Cahn, dopo una battaglia legale lunga, faticosa e per vari aspetti criticabile, ha finalmente deciso una data, molto più vicina di quello che ci si poteva aspettare: Marzo 2009.

I problemi di questa data sono svariati. Il più grave è sicuramente il fatto che le regole della Coppa America (quelle originali, il Deed of Gift) impediscono di regatare nell’emisfero nord tra Novembre ed Aprile, poi tutta una serie di altri aspetti, quali l’enorme vantaggio di progettazione dato allo sfidante, Oracle.

La mia previsione, dunque, è la seguente.
Si regaterà su multiscafi (catamarani o trimarani) e, probabilmente, si aspetterà Maggio 2009 per poter regatare nel nostro emisfero (potrebbe essere ancora Valencia dato che a decidere dovrebbe essere Alinghi). Questa è anche l’opinione espressa da De Angelis nella sua intervista su Sailing Revolution.
Oppure, si regaterà a Marzo 2009 nell’altro emisfero, probabilmente negli emirati, a Dubai.

Dopo questa parentesi tra due soli sfidanti, tornerà in acqua anche Luna Rossa? Lo speriamo tutti.

Lost

sabato 17 maggio 2008

Anche la quarta serie di Lost volge al termine negli USA.

Mi dicono che l’attesa per la seconda parte della puntata finale sia quasi insopportabile. Non oso immaginare quale sarà l’attesa per la quinta serie!

L’antiberlusconismo in mezzo a noi

mercoledì 14 maggio 2008

Ieri sera mi è capitato di guardare di sfuggita un pezzo di Ballarò.

Esponenti del PdL e del PD conversavano amabilmente complimentandosi a vicenda per l’inizio della terza Repubblica(*), segnata dalla fine dell’antiberlusconismo.
Vale a dire che anche il PD ha smesso di attaccare tutti quei “diffettucci” che negli anni passati sono sempre stati riconosciuti a Berlusconi, come il conflitto di interessi, il personalismo, procedimenti giudiziari vari, etc.

Di Pietro era l’unico che continuava ad affermare che lui di Berlusconi non si fida, che Rete 4 deve andare sul satellite, che gli indagati (o almeno i condannati!) non dovrebbero sedere in Parlamento, etc.

Ricordo distintamente che in quel momento ho pensato: quanti voti starà perdendo ora il PD?

Questa mattina, al lavoro, ne ho avuto la conferma. In modo del tutto casuale, ho sentito commenti di persone che, se lo avessero saputo prima, avrebbero votato Di Pietro e non il PD.
Aggiungo io che, probabilmente, ci sono anche molti che già alle passate elezioni non hanno votato il PD perché si è dimostrato troppo morbido con il rivale. Poteva vincere? Forse.

La mia sensazione è che molti italiani non vogliono che certi argomenti finiscano nel dimenticatoio. Sono nodi mai risolti e che possono essere dimenticati solo quando lo saranno. La sinistra ha avuto due occasioni per farlo, non l’ha fatto e io sono convinto che le elezioni, questa volta, le abbia perse esattamente per questo motivo.

Luttazzi fa satira al riguardo.

(*) dato che la Costituzione è ancora quella, si dà il caso che siamo ancora nella prima Repubblica e tutto il resto è solo un travisamento propagandistico dell’Italiano