Regina Margherita

settorantiSi trova in via Santo Stefano in centro a Bologna, dove prima c’era il famoso Piedigrotta.
Se ho capito bene, fa parte di una catena di ristoranti-pizzerie di proprietà di Cannavaro.

Siamo andati a mangiare lì una sera della settimana scorsa perché avevamo voglia di pizza. Dell’ampio menu a disposizione, quindi, abbiamo guardato solo una piccola parte. Le pizze indicate sul menu sono tutte semplici e la scelta è quindi ridotta.

Si tratta comunque di pizze assolutamente napoletane e non come quelle alle quali siamo abituati in Emilia: alte e con la crosta (o cornicione) generosa. Il sapore è ottimo.

L’ambiente vuole richiamare la tipica atmosfera napoletana, e ci riesce. Il personale, dall’inconfondibile accento, ha i tipici gli atteggiamenti napoletani e sono tutti gentili, ma senza troppi convenevoli.
Gli ingredienti sono saporiti e si sente il gusto della mozzarella campana. Ci si sente subito a casa, anche grazie alle palline di pasta fritta che ci hanno subito portato insieme alle bevande, e senza che fossero state chieste. Una sorpresa piacevole e gustosa.

Ero stato già lì in precedenza a mangiare altre cose invece della pizza e, anche se non ricordo esattamente cosa, ho un buon ricordo. Lo stesso posso dire del Piedigrotta che era lì prima di questa nuova pizzeria.

Se si ha voglia di una buona pizza napoletana, qui la si può certamente trovare.

Per due pizze, una birra piccola e acqua, senza nè dolce nè caffè, abbiamo speso 24 EUR.

3 Commenti a “Regina Margherita”

  1. M.B. scrive:

    Oh, allora. Anni fa sono uscito con alcune tipe dello IULM di Milano, una delle quali era la mia fidanzata di allora (e lo specifico perchè ovviamente ne vado fiero), e volendo mangiare una pizza mi hanno portato in questo posto, si chiama Rossopomodoro (mi pare tutto attaccato), che mi è stato presentato come appartenente “alla catena di pizzerie di Cannavaro”. Quindi o qualcuno si è sbagliato, o Cannavaro è una specie di Bill Gates della pizza. O magari è la stessa catena che nel frattempo ha cambiato nome.

  2. K.R. scrive:

    frà un po t assumono come critico del Gambero Rosso.

  3. settolo scrive:

    MB: anche io so della catena Rossopomodoro. Non sono sicuro di cosa sia esattamente il Regina Margherita, ma avevo sentito questa voce e ci sono veramente foto di Cannavaro ovunque.

    KR: non credo. Non stronco mai nessuno.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "OK, accetto" permetti il loro utilizzo. Puoi trovare maggiori informazioni nella pagina dedicata alla privacy.

Chiudi