Find 815 (3)

“Il mio nome è Sam Thomas”. Inizia così l’avventura di Find 815.

Sam stava per chiedere di sposarsi alla sua ragazza, Sonia. Entrambi lavoravano per la Oceanic Airlines, lui come tecnico informatico e lei come hostess. Sonia era sul volo 815, quello che è caduto dando inizio a Lost.

Ora che stanno per essere abbandonate le ricerche dei sopravvissuti al disastro e che la Oceanic Airlines ricomincia a volare, Sam non vuole darsi per vinto e vuole continuare a cercare Sonia.
Le sue accuse pubbliche alla Oceanic Airlines per la decisione di interrompere le ricerche gli costano il posto di lavoro, ma Sam non si dà per vinto e, messo sulla strada giusta da alcuni strani messaggi email che riceve, parte per la sua ricerca del volo 815: find 815.

Qui inizia lo spoiler. Chi vuole godersi la caccia, smetta di leggere. Gli altri possono continuare.

Sam riceve una foto di Sonia da un mittente sconosciuto che nasconde alcuni indizi: “Sunda Trench”, “Christiane I”, “Black Rock” e “Tell no one, grave consequences”. La mail sembra provenire da qualcuno che ha a che fare col “Maxwell Group“.
Ricerche approfondite che Sam conduce con l’aiuto di alcuni amici lo portano a scoprire cos’è il “Sunda Trench” (una sorta di Triangolo delle Bermuda nei pressi della Nuova Zelanda) e la “Black Rock” (la nave di schiavi naufragata sull’isola di Lost, dove viene trovata la dinamite).
Nel frattempo si scoprono molte cose su Sam, i suoi amici, sua madre, e sul suo rapporto con la Oceanic Airlines.
Sam decide di partire per Jakarta e imbarcarsi sulla nave “Christiane I”, e qui finisce il capitolo 1.

Nel capitolo 2, Sam trova la nave e scopre che è diretta proprio ad effettuare alcune ricerche nel “Sunda Trench” per il recupero della “Black Rock”. Sam riesce a convincere il capitano a farlo imbarcare, mostrando la sua abilità nel riparare apparecchi elettronici. La zona del “Sunda Trench”, infatti, è famosa per mettere in crisi le apparecchiature elettroniche.
Il capo della spezione però, un certo Mr. Talbot, non è affatto felice di avere questo ospite sconosciuto a bordo e fa capire che la sua compagnia si è informata su tutto l’equipaggio della nave e sa tutto di tutti. Tranne che di questo Sam.
Sulla nave, Sam scopre varie cose strane, tra le quali tutta la serie di incidenti avvenuti nel “Sunda Trench”, e sente per radio un notiziario sulla scomparsa di Amelia Earhart, pilota dispersa in quel famigerato tratto di mare, notiziario che sembra trasmesso all’epoca della sua scomparsa. Sam continua poi ad imbattersi in messaggi cifrati e strane serie di numeri.
Stanco e demotivato, Sam decide di lasciar perdere e scendere appena possibile, e qui finisce il capitolo 2.

Sam chiede al capitano di poter scendere, ma non c’è speranza. La rotta è tracciata e definita, non si passa da alcun porto, la rotta non può essere deviata per evitare di perdere i soldi garantiti dal contratto con Talbot. Il nostro eroe è sempre più disperato, ma trova l’occasione di entrare furtivo nella camera di quel simpaticone di Talbot e scopre che lavora per il Maxwell Group.
Questa scoperta riaccende la speranza e ora Sam vuole andare fino in fondo. Giusto oggi si è visto il suo nuovo Video Diario nel quale ci racconta di come si senta ora sulla strada giusta e abbia anche capito che i vari numeri sono in realtà delle coordinate. Vuole riuscire ad utilizzare i sistemi elettronici di Talbot per capire dove puntano queste coordinate, e ci proverà nel quarto capitolo.

Un capitolo alla settimana, un totale di 5 capitoli e, subito dopo, la prima puntata della nuova stagione di Lost.
[tags]find 815, find815[/tags]

3 Commenti a “Find 815 (3)”

  1. Settoblo » Blog Archive » Find 815 scrive:

    […] ho pubblicato qui la storia di Find 815 fino al 19/1/2008. Altri aggiornamenti saranno eventualmente pubblicati in […]

  2. SmokingPermitted scrive:

    wow

  3. settolo scrive:

    hai visto che storia?
    Non ti consiglio cmq la laurea in ingegneria solo per poter capire una batutta da ingegnere…


Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "OK, accetto" permetti il loro utilizzo. Puoi trovare maggiori informazioni nella pagina dedicata alla privacy.

Chiudi