Archivio di febbraio 2007

Heroes

martedì 27 febbraio 2007

Oggi in treno ho iniziato a guardare l’ultima puntata di Heroes ed è FE-NO-ME-NA-LE.
Si svela una quantità enorme di misteri e se ne introducono di nuovi, in Lost sarebbe servita una stagione intera per fare altrettanto. Vediamo Hiro in versione inedita, capiamo un po’ meglio l’importanza di suo padre e molto altro.

Spoiler, lettura sconsigliata a chi non sta seguendo la serie:
Ma qualcuno mi può spiegare che fine ha fatto la ragazza-modemsenzafili? Me lo sono solo sognato che alla fine della puntata precedente entrava in casa insieme a Matt-leggelamente e Ted-bombanucleare?
Fine Spoiler

Anche Lost, comunque, si è nettamente ripreso.
[tags]heroes, lost[/tags]

Si ricomincia

lunedì 26 febbraio 2007

Mi sembra di intuire che domani ricominci il Festival di Sanremo e ne sono particolarmente felice. Non tanto per il Festival, del quale mi interessa ben poco, ma per il fatto che segna l’inizio di una nuova stagione sportiva, quella che mi interessa davvero.

Basta sentir parlare solo di calcio, ormai è ora di tornare a MotoGP, Formula 1, Giro d’Italia e, quest’anno, addirittura Coppa America. Quello è veramente un appuntamento che aspetto con ansia estrema.
Quest’anno, purtroppo,  il Tour perde un protagonista; scopro oggi sulla Gazzetta che Ulrich si ritira.

Allora, nell’attesa, proverò a seguire il Festival sui blog (questo era quello che mi piaceva di più, vedremo quest’anno se sarà attivo come al solito), ché è molto più divertente, nell’attesa che si ricominci veramente.

I Cavalieri dell’Ideale

giovedì 22 febbraio 2007

Spero non se ne avrà a male Michele Serra se riporto per intero il suo intervento su Repubblica.

di MICHELE SERRA

SI CAPISCE, uno ha tutto il diritto di coltivare i suoi ideali integerrimi. E di sentirsi eletto dal popolo lavoratore anche se è stato spedito in Senato da una segreteria di partito. Uno ha tutto il diritto di rivendicare purezza e coerenza, così non si sporca la giacchetta in quel merdaio di compromessi e patteggiamenti che è la politica. Però, allora, deve avere l’onestà morale di non fare parte di alcuna coalizione di governo. E deve dirlo prima, non dopo. Deve farci la gentilezza di avvertirci prima, a noi pirla che abbiamo votato per una coalizione ben sapendo che dentro c’erano anche i baciapile, anche i moderatissimi, anche gli inciucisti. A noi coglioni che di basi americane non ne vorremmo mezza, ma sappiamo che se governano gli altri di basi americane ne avremo il triplo.

Invece no: questi duri e puri se ne strafottono della nostra confusione e della nostra fatica. Prima salgono sulla barca della maggioranza, poi tirano fuori dal taschino il loro cavaturaccioli tutto d’oro e fanno un bel buco nello scafo, per meglio onorare la loro suprema coerenza e la nostra suprema imbecillità. Un bell’applauso ai Cavalieri dell’Ideale: tanto, se tornano Berlusconi e Calderoli, per loro cosa cambia? Rimarranno sul loro cavallo bianco con la chioma al vento.
(22 febbraio 2007)

via mio papà a cena e poi LaRicciola
[tags]prodi, michele serra, crisi[/tags]

Partenza

lunedì 19 febbraio 2007

Subito dopo pranzo di parte.

L’ariete decolla

domenica 18 febbraio 2007

Settimana dal 18 al 24 febbraio 2007.

Il mio segno, Ariete, è al primo posto, Fox spreca solo poche parole per descriverlo. Tanta voglia di muoversi, di correre incontro alla fortuna, serve stringere i tempi. I giorni migliori martedì e mercoledì. C’è tanta voglia di cambiamento. Ora mi chiedo: cosa capiterà mentre sono in Germania, martedì e mercoledì?

Poi un passaggio rapido sugli altri segni che seguo.

Partendo dal fondo della classifica, all’undicesimo posto il Toro. E’ un periodo fatto di alti e bassi, non è un periodo speciale ma è meglio di gennaio. Movimenti anche in campo affettivo e, per chi è single, è bene iniziare a prepararsi che a marzo potrebbe arrivare l’amore.
Il Cancro è al decimo posto, pensieroso e con stelle nervose. Martedì e mercoledì i giorni più difficili, con un passaggio nervoso di Venere e qualche tribolazione in vista. Troppi pensieri sul lavoro: non stelle negative, ma neanche positive come qualche tempo fa, meglio stringere un po’ la cinghia.
Subito sopra i Gemelli, incontentabili e incasinati, soprattutto in amore. Prima volevate tutto, poi niente, ora di nuovo siete disponibili e positivi, ma il partner sarà ancora disponibile? Secondo Fox, c’è una voglia latente di trasgressione che vi assale questa settimana.
La Bilancia è ottava. Secondo Fox smetterete di correre dietro al vostro amore e inizierete a fare i preziosi e farvi desiderare. Grandi opportunità sul lavoro. Da sabato migliora un po’ tutto, la settimana prossima sarà ancora meglio.
Infine, al sesto posto, la Vergine, in ripresa. Nel mezzo di un periodo difficile, con anche la possibilità di separazioni per problemi che non riguardano tanto voi, ma piuttosto i difetti delle persone che vi circondano. Ora è il momento, però, di tornare a concentrarsi sull’amore lasciando perdere le distrazioni e riprendersi quello che vi spetta. Giovedì e venerdì le giornate migliori.

Questo sito non è in alcun modo legato a Paolo Fox. Clicca sull’immagine o qui per vedere gli altri post della categoria oroscofox.
[tags]paolo, fox, paolo fox, oroscopo[/tags]

Varie ed eventuali

venerdì 16 febbraio 2007

Periodo parecchio complicato. Giorni pieni di cose da fare al lavoro e neanche un po’ di tempo libero, ieri poi ci si è messo anche un attacco di emicrania che mi ha bloccato tutto il pomeriggio e sera.
Lunedì partenza per la Germania.

Jeeg

giovedì 15 febbraio 2007

Il Finestraio mi informa che stanno per rifare Jeeg. Questa volta, la testa non sarà un essere umano ad accartocciarsi per diventare la testa del robot, ma sarà la moto a trasformarsi.

Troppo mitico.

Gates e Jobs

giovedì 15 febbraio 2007

Un video molto divertente, trovato su melablog.

Vista cancella i tuoi mp3

giovedì 8 febbraio 2007

Sempre a proposito di Vista, oggi un mio collega mi ha raccontato la disavventura capitata ad un suo amico.
Pare che, dopo l’installazione del nuovo fantastico sistema operativo di Microsoft, Windows Vista, questo povero ignaro utente si è ritrovato privo di tutte le proprie canzoni mp3. Già, Windows ha pensato che quei file avessero origine pirata e li ha cancellati dal disco, senza chiedere nulla.

Update: più ci penso e più mi sembra impossibile che sia veramente così…

Ora, io non so se è la verità, dato che è il racconto dell’amico di un collega; ma se così fosse, sarebbe inacettabile. Una cosa veramente scandalosa. Per prima cosa, il sistema operativo non può certamente distinguere tra file mp3 scaricati abusivamente da internet e file mp3 ottenuti in modo legale dai propri cd regolarmente acquistati. In secondo luogo, anche ammettendo che fossero file illegali, il sistema operativo non può permettersi di cancellare i miei file senza avvertirmi, semplicemente non è accettabile togliere all’utente il controllo in questo modo.

Vorrei avere conferma se anche altri hanno avuto lo stesso problema. Questa è una questione per la quale si dovrebbe arrivare a vietare la commercializzazione del prodotto; altro che i problemi del DRM e di iTunes.
[tags]vista, mp3, drm[/tags]

Non vogliono farli giocare a porte chiuse

martedì 6 febbraio 2007

Io questa faccenda del calcio non la capisco e del calcio mi interessa poco in generale, ma ci sono un paio di cose che non mi vanno giù.

Sono stanco di vedere i titoli che si riferiscono alla presunta decisione del Governo di far giocare a porte chiuse. Dico presunta perché ritengo che “giocare a porte chiuse” significhi che, per rispetto della persona morta e come segno, si decida che tutte le squadre debbano giocare senza pubblico allo stadio. Ma ciò che vuole il Governo è ben diverso: si vuole semplicemente che sia applicata una legge già in vigore che nessuno rispetta e che impone determinate norme di sicurezza negli stadi. Se uno stadio non è a norma, non ci si doveva giocare neanche prima.
Dopo gli incidenti di Catania, tutti a proclamare che non servono grandi cambiamenti, basta far applicare le leggi che ci sono; ora qualcuno ci prova ed è una levata di scudi. Che siano solo 4 gli stadi a norma deve far riflettere su quanto le società abbiano preso la questione sul serio fino ad oggi. Ciò che hanno detto alla riunione di Lega mostra quanto poco abbiano preso la questione sul serio anche adesso.

La seconda cosa che non accetto è che nessuno si indigni (abbastanza) per quello che dicono le società. Il loro rappresentate si permette di conteggiare un morto come parte del sistema e non lo obbligano a dimettersi. Pretendono di continuare a non spendere per sistemare gli stadi, mentre coi miei soldi di contribuente (anche se del calcio non mi importa nulla) vengono pagate le forze dell’ordine. Forze dell’ordine costrette a farsi massacrare dagli Ultra senza poter fare quasi nulla per difendersi (in 10 incidenti a Catania ci sono stati 147 feriti, ben 118 erano tra le forze dell’ordine, una percentuale assurda).

La mia opinione è che non ci dovrebbero essere partite per almeno due settimane e che dopo, come segno, si dovrebbe giocare a porte chiuse (tutti quanti) per almeno altre due; dopo di questo, aprono solo gli stadi a norma. E se la maggioranza dei tifosi, quelli che amano il calcio e non sono delinquenti, non ci sta, sarebbe ora che iniziasse a protestare, a far sentire la sua voce, a far sentire il suo peso con le società che, invece, difendono solo i presunti diritti degli Ultra
Il primo segno di protesta potrebbe essere proprio quello di rifiutarsi di andare allo stadio fino a quando non sarà a norma.
[tags]calcio, catania[/tags]