Archivio di agosto 2006

Che pizza Invasion

mercoledì 30 agosto 2006

Invasion

Lunedì puntata maratona di Invasion. Tre episodi uno dopo l’altro, finiti intorno a mezzanotte.

Se già due episodi sono spesso noiosi, tre diventano inaffrontabili, peggio ancora se intervallati da una quantità abnorme di pubblicità (verso la fine hanno fatto addirittura due interruzioni a brevissima distanza l’una dall’altra).

La verità e che lo sto guardando solo perché all’inizio mi ha incuriosito ed ora sono curioso di sapere come va a finire.

Il timore è che non finisca. Già si sa che la seconda stagione non ci sarà e lunedì prossimo ci saranno le ultime puntate in assoluto, ma temo che quando le hanno girate in America ancora non sapessero che sarebbero state le ultime. Temo un finale di quelli che fanno venire voglia di guardare la seconda serie, che mai ci sarà. Non riesco neppure a togliermi il dubbio guardando su internet, troppo il rischio di imbattermi in qualche spoiler e rovinarmi quel poco di sorpresa e piacere che mi resta.

Si vedrà lunedì prossimo.invasion

Update: l’ultima puntata c’è stata e ne ho parlato qui

Di crash e altre sfortune

mercoledì 30 agosto 2006

Icona OpenOfficeDopo un’ora di lavoro ad un documento di testo aperto con OpenOffice, la relazione che sto scrivendo, il programma si è piantato.

Non ho assolutamente voglia di rifare quello che avevo già fatto, ma devo. Il ripristino automatico dei documenti, stranamente, non ha funzionato.

Primo giorno all’Università, prime sfortune.

E ora spinning

martedì 29 agosto 2006

Non vorrei si pensasse che non faccio altro che sport, che sono uno di quei fissati del fisico, tutt’altro. Tuttavia, dopo un anno e mezzo durante il quale non ho mosso un muscolo, un po’ di attività fa proprio piacere.

Ieri, mio padre mi ha trascinato al mare per un ulteriore uscita in surf e abbiamo trovato un bel vento, cosa che in pochi si aspettavano. Probabilmente mio padre ha più naso delle previsioni del tempo.

Oggi, dopo una giornata di molto lavoro, seppur da casa, dopo essermi messo al computer alle 8.30 ed aver finito verso le 6.30 di sera, mi sono dedicato alla bicicletta, in versione pseudo-spinning.

Su una normalissima cyclette, neanche tanto di qualità, ho scoperto che il mio MacBook Pro è adattissimo ad accompagnarmi con la sua musica, grazie anche a FrontRow ed al telecomando. Almeno fino a quando il sudore non diventa tanto da impedirti di toccare qualunque cosa.
Già, perché mi sono ricordato che pedalare sul posto è la cosa, tra quelle che ho provato, che mi fa sudare di più, tanto da dover tenere gli occhi chiusi, in certi momenti, come se fossi sotto l’acqua.

Domani ricomincio ad andare in facoltà, visto che non sono più da solo. Spero di evitare un altro anno di immobilismo.

L’angolo della vergogna

sabato 26 agosto 2006

Disclaimer sul titolo, a scanso di equivoci: il titolo è fuorviante, in realtà non c’è niente di cui vergognarsi, ma mi piaceva e l’ho messo. Il senso è: se non c’è niente di cui vergognarsi, perché dar l’impressione di farlo di nascosto?

TheEgo ai Buskers

Ieri sera sono andato a vedere il festival dei Buskers a Ferrara, come già avevo fatto lunedì sera.

Capita, però, che mi trovo di fronte ad un gruppo strano e impiego parecchio a riconoscere uno dei cantanti, protetto da berretto e occhiali scuri. Il sospetto mi sorge a sentirlo parlare, riconosco la voce, si tratta di TheEgo di Ciccsoft che canta le osterie con alcuni amici ferraresi spacciandosi per artista di strada. Lo si vede nella foto. Beccato.

Giusto ieri un altro autore di Ciccsoft, Attimo, aveva tessuto le lodi del festival dei Buskers in un post che invito a leggere per capire di cosa si tratta, ma nessuna parola sulla presenza di TheEgo.

Ora, non che ci sia da vergognarsi di partecipare a questo festival, anzi, i primi anni venivano anche alcuni grandi cantanti (Dalla, Bennato ad esempio) in incognito. Però, il fatto che avesse occhiali scuri la notte e berretto e il fatto che non abbia detto niente sul blog, mi fa sembrare di aver colto un bimbo con le mani nella nutella.

Per dovere di cronaca, segnalo che il gruppo era composto da musicisti ferraresi, presumo per la maggior parte, se non tutti, parte dei coconutz e che il chitarrista/cantante (accanto a TheEgo nella foto) è stato un mio compagno di squadra per diverse stagioni. Li ho sentiti cantare una versione delle osterie altamente politicizzata, verso sinistra naturalmente.buskersferraratheegococonutz

Statistiche bulgare

giovedì 24 agosto 2006

statistiche OS e Browser

Non so quanto questi dati abbiano valore statistico visto che uso un Mac e parlo di Mac, ma sono rimasto molto colpito nel vedere che più del 12% dei visitatori di questo blog ha un Mac. I mesi precedenti non sono da meno, con percentuali di molto maggiori nel periodo in cui parlai della possibilità di installare Windows sui nuovi Mac grazie all’hack di narf e blanka.

Anche il 19% di visitatori unici che usano Firefox (versione 1.5.0.6) è impressionante, ancor di più considerando che sommando le diverse versioni si arriva al 25% di visitatori con Firefox.

Mi pare molto interessante notare come, in media, gli utilizzatori di Firefox siano navigatori più evoluti rispetto a chi usa Explorer. Il rapporto tra pagine viste e visitatori unici, infatti, è molto più basso per Firefox e ciò lascia supporre che il navigatore sappia arrivare più velocemente a quello che serve, senza refresh inutili di pagina. Oppure, ed è altrettanto probabile, chi usa Firefox scappa più rapidamente da questo blog rispetto a chi usa Explorer.

Nessun riposo

mercoledì 23 agosto 2006

settolo in surf

Giovedì 17 agosto siamo partiti da Napoli alle 8 di sera, viaggiato in treno senza cuccetta e sono arrivato a stendermi su di un letto verso le 4 del mattino del giorno dopo.
Nel primo pomeriggio ero al mare per l’uscita in surf più spettacolare della stagione, con tanto di tavola nuova da provare.

Sui presunti attentati di Londra

sabato 19 agosto 2006

Craig Murray, il cui sito non è raggiungibile mentre sto scrivendo questo post, era ambasciatore in Uzbekistan, paese alleatissimo, prima di lasciarsi scappare che il regime bollisse gli oppositori.
Egli scrive un post spiegando la sua verità sul recente allarme negli aeroporti di Londra nel quale si racconta che gli arrestati non avevano ancora nè il passaporto, nè i biglietti, nè avevano fatto le bombe, nè avevano l’esplosivo che si dice volessero utilizzare per questo attacco e che, tra l’altro, pare sia impossibile da fare senza rimetterci la pelle (via Massimo Morelli).

La traduzione in Italiano è su mirumir.Craig Murrayterrorismolondra

Sempre in movimento

giovedì 10 agosto 2006

Croazia 08

Mentre pubblico su Flickr le foto del mio ultimo (breve) viaggio, mi preparo ad affrontarne un altro. Una settimana a Napoli a fare qualcosa di completamente diverso.

Classifiche di Blog

martedì 8 agosto 2006

Vedo che in giro si parla molto delle classifiche dei Blog, ci si chiede se sono affidabili, come migliorarle, come scalare la classifica. Altri si lamentano che qualcuno si vanti di una posizione reputata immeritata, frutto di alcune strategie che doperebbero la classifica.

Mettere tutti i link è impossibile, così segnalo solo il post di Alex che, forse, ha originato questo nuovo clamore; segnalo anche che ci sono arrivato partendo da Mantellini. Probabilmente, per chiudere il cerchio manca il link al post sul blog dell’autore della classifica oggetto della polemica, uno dei pochi che non è raggiungibile direttamente scorrendo i commenti del post di Alex.
La polemica riguarda anche il significato di link e come vengono interpretati dalle varie classifiche, perciò dovrei fare attenzione ai link che pubblico, ma me ne frego come sempre.

In tutto questo, la parte divertente è stata trovare uno strano commento in un post su L’Indignato, con relativa risposta ironica di Alberto che parla di caduta nella pozione. Questo post l’ho letto molto prima di capire che si stava parlando di classifiche e ritrovarmi sul post di Alex, nel quale ho ritrovato ciò che avevo letto interpetato in modo completamente diverso rispetto a quello che avevo pensato io.
E’ strano accorgersi di come la stessa cosa in contesti diversi possa assumere significati anche opposti. So che se Alberto avesse saputo il senso della domanda non avrebbe risposto così. So che la sua era ironia, ma capisco anche come può averla presa Alex (d’altra parte, è evidente nel suo post). Entrambi hanno ragione, entrambi hanno torto, la stessa verità appare estremamente diversa a seconda di come uno la guardi. Le meraviglie della comunicazione.

Anche se mi annoiano per averle già sentite nel passato, non credo che queste discussioni sull’affidabilità delle classifiche siano sterili. Il mondo dei Blog sta cambiando, la diffusione aumenta, una classifica che a me non interessa potrebbe comunque condizionare molti altri. A me non piace se le reti televisive possono trovare modi non leciti per far parlare bene dei propri programmi su TV Sorrisi e Canzoni e, per lo stesso motivo, credo sia importante che una classifica di Blog sia, almeno un po’, affidabile.top100classificablog

Presentazione di Apple

martedì 8 agosto 2006

Hasta la vista. Vista
foto di splullara

Ho appena terminato di vedere la presentazione che ha fatto Steve Jobs all’evento Apple del momento, il WWDC. La si trova a questo link.
E’ un po’ lunga ed in Inglese, ma la parte in cui prendono in giro il nuovo Windows Vista è imperdibile.