Depeche Mode e Heineken Jammin’ Festival

Heineken Jammin' Festival (008)

Venerdì sono stato all’Heineken Jammin’ Festival a vedere il concerto dei Depeche Mode.

Oltre a loro, mi sono gustato qualche altra performance, tra cui gli imperdibili Finley ed Hard-Fi. A parte questo, ho fatto conoscenza con i Goldfrapp, decisamente piacevoli, e con Morrissey che, e non mi maltrattate troppo, proprio non conoscevo. Ci ha pensato la mia compagna di avventura ad istruirmi, ottimo lavoro.

L’attesa è stata piacevole e rilassante. Non ricordo concerti altrettanto riposanti, ed è incredibile dirlo visto che si tratta di un Jammin’ Festival. La gente è arrivata molto tardi, tanto che fino a dopo pranzo si entrava ancora tranquillamente nel settore sotto il palco, la famosa gabbia. Così noi, arrivati là sotto alle 10.15, dopo una breve attesa di fronte ai cancelli chiusi che, fortunatamente, sono stati aperti alle 10 e non alle 11, ce la siamo proprio presa comoda. Impossesatici dei braccialettini che danno diritto all’accesso alla gabbia, ci siamo trasferiti nella zona relax, con lettini, amache e zona massaggi (gratuiti). Con estrema calma siamo poi tornati in zona concerto, in fondo in fondo sotto un’albero a pranzare. Molto piacevole.
Alle due del pomeriggio, in tempo per i primi gruppi, siamo tornati sotto al palco e siamo rimasti al sole solo fin verso le quattro.

I Negramaro dal vivo mi hanno proprio stupito, in positivo. Hanno saputo trasmettere da subito una grossa carica al pubblico e hanno avuto la sensibilità di omaggiare chi li ha preceduti (Morrissey) e chi li stava per seguire. Le canzoni possono piacere o meno, e a me piacciono, ma non si può non notare la qualità del gruppo e del cantante.

E poi i Depeche Mode. Non so proprio cosa dire, non sono capace di descrivere le emozioni che hanno saputo trasmettere. Un grandissimo spettacolo, nonostante l’assenza di chitarre renda più difficile la resa dal vivo, nel senso che quasi tutta la carica di energia era affidata al cantante. Mi sono piaciute tantissimo le parti cantate dal “chitarrista”, Martin Gore.
Credo che sia interessante fare una distinzione tra chi voleva solo Gahan, e chi apprezza gli ingressi delle (apparenti) seconde linee. Già so come la pensa la mia compagna di concerto, sarei curioso di sapere cosa ne pensano altre persone per me importanti, se le devo classificare tra quelle con cui può esserci questo tipo di feeling o no. Per alcune persone che conosco bene, già sto scommettendo sulla risposta.

Rispetto ad altri concerti mi è mancata un po’ di carica emotiva. Le canzoni non veicolavano per me messaggi importanti come, invece, mi è capitato in altre occasioni, e questo mi dispiace. Credo anche sia normale che non possa essere sempre così.

Heineken Jammin' Festival (007)Infine, un saluto al ragazzo della foto. Ho provato a chiamarlo da lontano, ma o non mi ha visto, o ha fatto finta di non vedermi, o non mi riconosce più. Se qualcuno che lo conosce leggesse qui, invece di arrabbiarsi (come credo succederà) per il modo in cui lo chiedo, potrebbe salutarmelo se capita l’occasione.

Su Flickr (foto, slideshow) tutte le mie altre foto, purtroppo poche e brutte, visto che la macchinetta scarica mi ha costretto all’utilizzo del cellulare.

Piccolo premio per chi sta leggendo anche la seconda parte del post. Una piccola divagazione dello show.

Heineken Jammin' Festival (005)depeche modeheineken jammin’ festival

15 Commenti a “Depeche Mode e Heineken Jammin’ Festival”

  1. the dancer scrive:

    beh, alla fine sei andato!!!mi ento un po’ chiamata in causa..sono contenta che ti sia piaciuto. il concerto di febbraio èstata la miglior performance che io abbia visto e dalle tue parole si evince che anche questa non deve essere stata da meno. non ho capito se con seconde linee ti riferisci a martin e andrew. se è così seconde linee è un grande errore visto che la mente è martin e scrive praticamente tutto lui, ma queasto già lo sai.dave da solo non fa molta strada,almeno per i miei gusti, è il gruppo che fa la differenza.ora mi godo l’attesa dell’olimpico tra un mese. ciaaao

  2. Larry scrive:

    Ti invidio.
    Comunque è uno scandalo mettere i Negramaro dopo Morrissey.
    Penso che la sensibilità di ringraziare il predecessore ( in tutti i sensi ) fosse dovuta.
    Io aspetto di Depeche a Ferrara sotto le stalle 2056

  3. settolo scrive:

    @thedancer: ti classifico allora, ma già lo sapevo dove dovevo classificarti… seconde linee sul palco… anche i generali sono in seconda linea durante le battaglie 😛

    @larry: sul maxischermo sono passati diversi messaggi con il tuo stesso contenuto 😛 ma i negramaro hanno avuto il buon gusto di esordire sul palco chiamando un gran applauso per la leggenda della musica che li ha preceduti

  4. the dancer scrive:

    oh….ma io non ho mica capito che vuoi dì!

  5. settolo scrive:

    la divisione del genere umano è (in questo caso) tra chi guarda al front-man (e magari si secca quando canta Gore) e chi guarda alla sostanza (tipo a chi compone, ma rimane in seconda linea sul campo di battaglia)

  6. Caleidoscopio scrive:

    Leggendo ho pensato “ecco come si fa schiattare di invidia una che non c’è andata”.

    Poi ho visto l’ultima foto e la tua ultima frase…

  7. settolo scrive:

    dai cale… si scherza ovviamente! Lo show erano i Depeche

  8. Caleidoscopio scrive:

    Ah già che tu sei ironico :PP

    Cmq, i Goldfrapp sono bravissimi! Ho intravisto le riprese del loro show a Imola e metterli al pomeriggio con la gente un po’ svaccata lì davanti penso sia stata una pessima idea…

  9. settolo scrive:

    si, in effetti una pessima idea. Però ti garantisco che c’era molta molta più gente ad ascoltare i goldfrapp rispetto agli hard-fi che hanno suonato subito dopo… molta gente è scappata

  10. Sirella scrive:

    Ehi ma nelle foto che il cuolo di una!
    E ora come dovrei classificarti?!

  11. Caleidoscopio scrive:

    Ci credo, il cantante degli Hard-Fi sputacchia tipo fontana…

  12. Settoblo » Blog Archive » Depeche Mode Live scrive:

    […] Giusto oggi mi è arrivato per posta il CD dei Depeche Mode che avevo prenotato al concerto di Imola. Ora lo sto ascoltando tutto soddisfatto. Due CD per un totale di 18 canzoni registrate durante il concerto, riascoltarle è un’emozione. Ora, non posso giudicare sulla qualità della registrazione (piuttosto bassa) nè sulla qualità del concerto rispetto ad altri, dato che mi manca un termine di paragone. Tuttavia, quello è il concerto che ho ascoltato io, e questo basta. Occorre anche dire che certo il prezzo non è proprio basso. depeche mode touring the angel […]

  13. Blublog » Blog Archive » Negramaro: Ecco i Video! scrive:

    […] Non proprio recentemente (Domenica 2 Luglio) sono riuscito ad andare con alcuni amici ad Azzano Decimo (Pordenone) ad ascoltare i Negramaro. Concerto a dir poco spettacolare, mi hanno veramente stupito!. Sfortunatamente quel giorno avevo un forte mal di schiena e non sono rimasto a saltare e ballare sotto al palco, per? mi consolo con questi video girati grazie al telefonino che vi linko di seguito. Nuvole e lenzuola, Sui tuoi nei, Scomoda-mente, Solo per te, Ogni mio istante, Mentre tutto scorre, 3 minuti, Estate e Nella mia stanza. Buona visione… negramaro, concerto, music, musica, rock, band, italian, […]

  14. Lucea scrive:

    ma sai che ho letto solo adesso questo post? incredibile -.-

    a dicembre ci sono i muse a bologna … tu cheffai?

  15. daniela scrive:

    chi puo’ dirmi come posso fare per trovare le foto che mi hanno scattato al festival eineken 2008,c’era un fotografo DELLA VECCHIA o DEL VECCHIO o bu non ricordo il nome ma mi ha detto che le avrei trovate su internet
    grazie DANIELA


Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "OK, accetto" permetti il loro utilizzo. Puoi trovare maggiori informazioni nella pagina dedicata alla privacy.

Chiudi