Archivio di luglio 2005

Humor Inglese (?)

sabato 30 luglio 2005

Dritto dall’Inghilterra, riporto questo comunicato:

Following the events in London last week the French government announced yesterday that it has raised its terror alert level from “Run” to “Hide”. The only two higher levels in France are “Surrender” adn “Collaborate”. The rise was precipitated by a recent fire which destroyed France’s white flag factory, effectively paralyzing their military.

As a response to this, the Italians have increased their alert level from “shouting excitedly” to “elaborate military posturing”. Two more level remain, “ineffective combat operation” and “change side”.

The Germans have also increased their alert stat from “disdainful arrogance” to “full dress-uniform and marching songs”. They have two higher level, “invade your neighbour” and “lose”.

Seeing this reaction in continental Europe the Americans have gone from “isolationism” to “find somewhere ripe for regime change”. Their remaining higher alert states are “take on the world” and “ask British for help”.

Finally here in GB we’ve gone from “pretend nothing’s happening” to “make another cup of tea”. Our higher levels are “chin-up and remain cheerful” and “win”.

Partenza

domenica 24 luglio 2005

Sembra molto probabile che io domani sera prenda l’aereo per Londra. Sicuramente, starò ben distante dalla città.
Ad ogni modo, starò via per un po’.

OGame

domenica 24 luglio 2005

pianeti OGame

E’ ufficiale. Mi è venuta la scimmia e non faccio altro che giocare a OGame.

Attentati a Londra

venerdì 22 luglio 2005

Tutti dicono di comportarsi normalmente e anche io l’ho sempre detto.
Questi attentati non servono ad altro che a paralizzarci e lasciare che succeda è come darla vinta. Belle parole.
Ma quando sei tu che Lunedì saresti dovuto andare a Londra, cominci a pensarci un po’ su. Intanto si inizia togliendo Londra da ogni progetto, ma non si mica sicuri che basti. E allora si comincia a pensare di rinunciare anche ai giri nel resto dell’Inghilterra.

Quello che sta succedendo è grave, molto grave. Potrebbe anche essere l’inizio di qualcosa di ancor più grave. Non è dato di sapere chi può avere davvero interesse a mettere quelle bombe.

Tetti fotovoltaici

mercoledì 20 luglio 2005

Pannelli fotovoltaici
Non che il Blog di Beppe Grillo abbia bisogno di pubblicità. Ma mi ha sorpreso il fatto che ne parlassi qualche giorno fa sul lavoro e abbia poi trovato che ne parla anche questo post.
Sembra proprio che stia cominciando a diventare conveniente anche in Italia mettere dei pannelli fotovoltaici sui tetti delle case. In circa 9 anni si dovrebbe rifarsi dell’investimento e iniziare a guadagnarci. Nel frattempo, comunque, si produce energia pulita, non inquinante.
Pare sconvolgente che i paesi in cui questa pratica è maggiormente sviluppata siano quelli nordici, quelli con meno sole. E’ solo una questione di cultura e di ritorno economico dell’investimento dovuta alla politica di incentivi statali.

Ora che cominciano ad esserci le condizioni, spero proprio che la cosa prenda piede anche da noi.

Esame di stato/fine

martedì 19 luglio 2005

ABILITATO.
Ing. Settolo.

Creative Commons/2

domenica 17 luglio 2005

Creative Commons
Prima di tutto una rettifica importante.
Al momento della scrittura di questo mio post, era già presente nella Mailing List di Creative Commons Italia una risposta, direi, autorevole ai problemi che avevo posto.
La si può leggere qui:
http://lists.ibiblio.org/pipermail/cc-it/2005-June/003321.html
E’ stato un errore non renderne conto da subito.
Serve anche un ulteriore chiarimento. Quello che ho scritto voleva essere soprattutto una provocazione per innescare un dibattito che, in effetti, c’è stato. I toni anche duri servivano a quello.
Per il resto, mi sono accorto di aver spiegato ulteriormente il mio pensiero rispondendo ad un commento; lo si può leggere qui.
Ho scritto e ripetuto alla nausa lo stesso concetto, ma spero che sia chiaro.

Update: su suggerimento di Andrea Beggi in questo post, vedo che anche L’Intempestiva dice la sua sulla clausula Non Commerciale, in modo competente, ma comprensibile. Ne consiglio la lettura.

Tecnorati Tags:

Il nuovo corso del Corriere della Sera

domenica 17 luglio 2005

Mi limito a segnalare due post del profeta ed è già abbastanza: il primo ed il secondo.
Si parla di due articoli apparsi sulle pagine del Corriere, uno su quello che rappresenta la faccia del Che e uno sugli spot “di sinistra”.
Sembrano due argomenti da poco, ma il modo in cui sono stati trattati dal Corriere non è da assolutamente da poco.

Esame di stato/orale

mercoledì 13 luglio 2005

Oggi ho avuto l’orale dell’esame di stato, la prossima settimana i risultati.
Sono allibito dalla quantità incredibile di cose che sto facendo.

Ritorno e CC

lunedì 11 luglio 2005

Giusto per dire che sono tornato e che sono sano e salvo.
Ho avuto appena il tempo per vedere che il dibattito sulle CC si sta effettivamente alimentando. Conto di aggiungere al più presto quello che occorre, le precisazioni e spiegazioni che sono via via giunte. Devo solo trovare il tempo per pensare un po’, decidere cosa scrivere e farlo.